VALLE UBAYE Aiguille Large (2857m) Col de Marinet (2932 m)

Sigo el camino del esternón,

busco el origen de la sed,

voy al fondo de un Cañón de paredes plateadas,

sólidas merced al tiempo,

movedizas cuando el aluvión,

cuando la infancia, era glacial.

(Seguo il cammino dello sterno/cerco l’origine della sete/vado verso il fondo di un canyon dalle pareti argentate/solide grazie al tempo/mobili quando l’alluvione/durante l’infanzia, era glaciale.)

Angye Gaona (Colombia, 1980)

Nella parte mediana del Vallon de Mary, sorge questa “guglia dalla base larga”, L’ Aiguille Large, che si affaccia su due bellissimi laghi. La vetta permette di avere un’ampia visione sul glaciale versante settentrionale dell’ Aiguille de Chambeyron.  Abbiamo tentato un’ascensione alla Tete de l’Homme ma senza giungere in cima. 
NOTE TECNICHE

1° GIORNO

MALJASSET – AIGUILLE LARGE

DISLIVELLO: +954 circa

DIFFICOLTÀ: E

TEMPO DI SALITA: 3 ore

PERIODO CONSIGLIATO: estate, autunno

CARATTERISTICHE: Il percorso si sviluppa in un ambiente che, via via, assume un notevole interesse geo-glaciologico. La vetta è composta da rocce metamorfiche, quarziti.

TOPONIMO: aiguille ‹eġü̯ìi› s. f., fr. – Voce corrispondente all’ital. «guglia», usata in geografia e in alpinismo per indicare, anche come toponimo, un monolito a forma esile, isolato da ogni parte, ergentesi verticalmente sulle rocce contermini (per es., nel massiccio del Monte Bianco, l’Aiguille des glaciersl’Aiguille du Midi, ecc.).

cartina

PERCORSO

Poco oltre la borgata Maljasset (1903m), presso l’Eglise de Maurin, si segue a sinistra una strada verso un ponte di legno che permette di attraversare il corso d’acqua dell’Ubaye.

49334742527_fd73c93cb8_k
Eglise de Maurin

49334522681_6405567266_k

Più avanti si segue la mulattiera che si innalza nel versante destro orografico del Vallone de Mary.

49334051298_cf89d3ac07_k

Si arriva alla Bergerie Supérieure de Mary (2365 m). Qui si prosegue a destra in direzione del Col de Maurin (2637 m).

49334508936_d847826f39_k

Il panorama diventa molto suggestivo: ci troviamo al cospetto del Glacier de Marinet. I ghiacciai del Marinet, si sono separati nella seconda metà del XX secolo. Si tratta dei ghiacciai più meridionali delle Alpi francesi. Inoltre siamo al cospetto del primo bellissimo lago.

49334725177_87b2940289_k
Glacier de Marinet
49334039968_f04b1a482c_k.jpg
Lacs de Marinet

Si segue il percorso sulla sinistra del lago che porta al Bivacco Marinet (2560m).

DSC04949
Bivacco Marinet (2560m)
DSC04952.jpg
interno bivacco
DSC04951.jpg
interno bivacco

Il bivacco non è dei più confortevoli ma noi abbiamo una tenda e ci posizioniamo vicino al lago.

DSC05067.jpg

Lasciati gli oggetti più pesanti, ci avviamo verso l’ Aiguille Large. Percorriamo l’altra sponda del lago e con un semicerchio seguiamo una traccia visibile che raggiunge il crestone Nordovest dell’ Aiguille.

DSC05002.jpg
verso l’Aiguille Large
DSC04999
il lago visto dall’alto
DSC05021.jpg
Glacier de Marinet

Da qui si segue la cresta e in breve si giunge sulla panoramica sommità dell’ Aiguille Large (2857 m). 

DSC05037
Aiguille Large (2857 m)
DSC05043
il lago visto dall’alto e la Tete de l’Homme a destra

Il paesaggio è magnifico!

Torniamo al Bivacco Marinet per prenderci una tazza di the e studiare un possibile percorso per la Tete de l’Homme. Abbiamo trovato pochissime recensioni sull’ascensione alla cima dal versante francese, ma decidiamo comunque di provarla il giorno dopo.

DSC05076_1

Intanto ci godiamo il tramonto dal bivacco, con immagini bellissime dell’Aiguille Large.

DSC05095

DSC05116
Aiguille Large

 

2° GIORNO

LAC DES MARINET – COL DE MARINET

DISLIVELLO: +400 circa

DIFFICOLTÀ: EE fino al Col de Marinet, PD l’ascensione alla Tete de l’Homme

TEMPO DI SALITA: 3 ore

PERIODO CONSIGLIATO: estate, autunno

La mattina decidiamo di tentare la Tete de l’Homme e ci dirigiamo verso il Col de Marinet, avevamo individuato la sera un sentiero che si inerpicava proprio dietro al secondo lago.

DSC05137
verso il Col de Marinet

Il percorso è piacevole, si percorre una bella mulattiera a zig zag che ci mostra un altro interessante panorama sulle cime circostanti. Ma sopratutto ci fa ancora ammirare la bella Aiguille Large.

DSC05139.jpg

DSC05140

Arrivati al colle, pieghiamo decisamente a destra verso una pietraia evidente. Il percorso si svela a tratti.

Intanto il panorama si estende sempre di più.

DSC05141.jpg
panorama dal Col de Marinet 

Il percorso diventa sempre più ripido su sfasciumi rossastri.

DSC05149
il sentiero evidente verso la Tete de l’Homme

Arriviamo poi alla base della Tete de l’Homme e procediamo verso destra su facili roccette.

DSC05162

DSC05176_1

Ora il percorso diventa decisamente più impegnativo. Seguiamo gli ometti fin dove riusciamo, poi desistiamo quando arriviamo a una roccia sospesa nel vuoto e non riusciamo bene a capire che via prendere.

Spiace perché la cima sembra essere davvero vicina, ma è meglio essere prudenti.

DSC05180

Siamo stanchi ed essere qui è già una gran bella soddisfazione.

DSC05181
spunta anche il Brec de Chambeyron

Infine ritorniamo al Lac de Marinet , questo luogo è davvero splendido.

Seduti in contemplazione veniamo piacevolmente disturbati da due esserini che ci girano attorno: subito non li riconosciamo, poi guardandoli bene scopriamo che sono ermellini. Che gioia! E’ il mio primo incontro con loro!

DSC05190

DSC05192
ermenllino, riconoscibile dalla punta della coda nera

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close