VALLE GESSO Baus (3072 m)

Cansada, reclinas la cabeza buscando tu memoria
entre esa pesadumbre. 

(Stanca, inclini la testa cercando la tua memoria
in quella pena.)

Marta López Vilar (Madrid, 1978)

Il Baus è una montagna dalla forma piramidale, che si eleva tra il Vallone di Brocan e il Vallone della Casa.
Baus significa “grosso masso di roccia in località impervia”, oppure un termine provenzale (Baus) che indica grosso pietrone, blocco di pietra.
La prima salita invernale nota è opera di Victor de Cessole con la sua fedele guida Jean Baptiste Plent, saliti direttamente in giornata da Saint Martin de Vesubie.

 
NOTE TECNICHE

DISLIVELLO: +1300  circa

DIFFICOLTÀ: F

TEMPO DI SALITA: 4 ore

PERIODO CONSIGLIATO: estate, autunno

CARATTERISTICHE: Dal punto di visto geologico, la montagna è costituita essenzialmente da gneiss e graniti appartenenti al complesso cristallino dell’Argentera.

TOPONIMO: Il nome baus deriva da una radice pre-latina, ed ha il significato di “enorme masso isolato”.

cartina.jpg

PERCORSO

Da Sant’Anna di Valdieri, si prosegue fino alle Terme di Valdieri. Si segue poi una stradina che inizialmente è asfaltata, più avanti il fondo diventa più rovinato. Si parcheggia dal Piano della Casa del Re.

DSC04792

Si prende il sentiero segnato che sale verso il rifugio Remondino.

Raggiunto il rifugio Remondino (2465 m), procediamo a destra verso est seguendo il sentiero che sale verso il Lago di Nasta.

DSC04797

DSC04799.jpg
salendo al lago di Nasta (2800m)
DSC04812
lago di Nasta (2800m)

Costeggiamo il lago di Nasta passando da destra, e saliamo verso il Colle della Culatta (2971 metri). Degli “ometti” ci indicano il percorso da seguire.

DSC03891
laghetto formato dallo scioglimento della neve
DSC04842
verso la cima del Baus

Sul colle incontriamo un ragazzo francese un pò impaurito perché ha appena tentato di percorrere la cresta che dalla Cima Nasta conduce al Baus ma è scivolato e si è fatto male. Riprende coraggio parlandone con noi e proseguiamo insieme fino alla cima.

Dal colle seguiamo il percorso per cresta a destra (verso il Lago Nasta). Il percorso è facile e divertente. Arriviamo prima ad un segnale di pietrame, poi finalmente raggiungiamo la vetta.

DSC03908.jpg

DSC03912.jpg
zoom sulla cima Nasta
DSC03922
Diego e il ragazzo francese tra la cima Nasta a sinistra e l’Argentera a destra
DSC03921
Baus (3072 m)

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close